Magione 02/03/2017

PARTENZA ALLA GRANDE


È stato l’Autodromo di Magione a ospitare la prima prova del campionato tricolore scooter più qualificato, spettacolare ed equilibrato perché aperto a tutti i vari preparatori. Questa la Polini Italian Cup. Il round di apertura è stato un red carpet celebrativo che ha dato il via a una stagione che sarà appassionante e combattuta con sei tricolori da assegnare dopo un inverno di lavoro e attesa. Ma la gara di Magione è stata molto di più. A partire dal numero record di partenti, che hanno sfiorato quota 100, dei quali 36 in gara nella Scooter 70 Evolution Amatori, sino ad arrivare alla velocità di oltre 155 Km/h sui due lunghi rettilinei, con appassionanti giochi di scie che hanno reso ancora più coinvolgente lo spettacolo. Una gara dagli alti contenuti agonistici, merito anche del meteo variabile che ha permesso agli specialisti del bagnato di emergere nel finale nelle gare dichiarate wet. Un mix di colori e piloti animato anche delle vittorie assolute di giornata di Matteo Tiraferri (Scooter 70 Evo Open), Fabio Starnone (Scooter 100 Big Evo Open), Paolo Birtele (Scooter 70 Evo Amatori SuperSport), Diego Falardi (Scooter 70 Evo Amatori), Stefano Villa (Vespa 135 2T) e Matteo Tortosa (Vespa 185 4T).

SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN:

IL RITORNO DEL CAMPIONE


In Gara-1 parte dalla pole Nicolò Castellini che si trascina in scia il compagno di squadra Matteo Tiraferri e Daniel Penzo. I tre iniziano subito ad allungare sul gruppo con Castellini che dopo una serie infinita di sorpassi riesce a prevalere allungando sul duo Penzo-Tiraferri. Castellini domina davanti a Tiraferri e Penzo.

In Gara-2 Tiraferri parte benissimo sotto la pioggia. Castellini non riesce a essere veloce come al via in Gara-1 facendosi precedere da Penzo che però commette un errore che lo costringerà a una lunga rimonta. Dal gruppo emerge alla grande l’olandese Sarik Roufs che guadagna sempre più terreno fino alla vittoria. Mauro Montagna, altro specialista della pioggia, ingaggia uno spettacolare duello con Tiraferri che riesce ad avere la meglio e chiudere secondo.

SCOOTER 70 EVOLUTION AMATORI:

LOTTA DI CLASSE


Gara-1 vede scattare davanti a tutti Christian Galbiati che precede il poleman Mantovani e Falardi. Falardi prova a forzare il ritmo con Galbiati che si getta all’inseguimento spinto da Mantovani che però retrocederà. Duelli e giochi di scie in una sfida a quattro tra Galbiati, Falardi, Raccagni e Landucci, fino all’arrivo con vittoria di Falardi su Raccagni e Galbiati.

In Gara-2 partenza fulminea di Galbiati davanti a Landucci e Mantovani. Mantovani attacca e sorpasso dopo sorpasso si riporta al comando davanti a Falardi, Galbiati e Tessaglia. Dopo numerosi sorpassi vince Mantovani sul velocissimo Tessaglia e il regolare Galbiati.

VESPA 185 4T:

DOPPIO TORTOSA


In Gara-1 parte bene Matteo Tortosa trascinandosi dietro Marco Caddeo, Alessandro Capacci e Cuttitta. Ma è il Campione 2016 Tortosa l’uomo da battere. Il gioco di scie è come sempre fondamentale: Tortosa è il più veloce e va a vincere davanti a Caddeo e Capacci.

In Gara-2 è Caddeo il più rapido inseguito da Tortosa e Cuttitta. I tre forzano il ritmo con Caddeo che sembra poter agguantare la sua prima vittoria. Tortosa inizia però a recuperare terreno fino a superare Caddeo, centrando la sua prima doppietta stagionale. Terzo un regolare Cuttitta.

SCOOTER 100 BIG EVOLUTION OPEN:

ALL’ULTIMA STACCATA


Fabio Starnone parte dalla pole dando subito vita a un bel confronto con Filippo Corsi e Paolo Gabellini, mentre Julien Vitali perde terreno e deve rimontare dall’ultima posizione. Dopo una serie di sorpassi Corsi ha la meglio su Starnone, che chiude secondo, prendendo un leggero vantaggio fino alla vittoria in solitaria. Terzo Gabellini.

In Gara-2 Corsi parte molto bene davanti ad Alessandro Blando e Fabio Starnone. I tre sono protagonisti delle fasi iniziali e forzano il ritmo. Nel tentativo di superare Starnone, Corsi scivola passando in terza posizione lasciando terreno a Starnone e Blando, mentre Gabellini è ottimo quarto.

TROFEO VESPA 135cc.:

SUPERVILLA


In Gara-1 Stefano Villa e Ivan Camera tentano la fuga inseguiti da Cristian Mammi che tiene il passo. Recupera bene Aaron Larcher, mentre Camera sarà costretto al ritiro. Dal gruppo emerge Gianluigi Scalvini che in crescendo finirà secondo dietro Villa.

In Gara-2 Villa parte ancora bene inseguito da Camera e Scalvini. Nelle prime fasi Camera guida con prudenza subendo il sorpasso di Scalvini che giro dopo giro recupera secondi importanti a Villa. L’arrivo vedrà transitare Villa in pima posizione davanti a Scalvini e Larcher, che nel finale ha la meglio su Camera.

SCOOTER 70 AMA SUPER SPORT:

BIRTELE PER UN PUNTO


In Gara-1 Picciallo è il leader concreto di un gruppo di cui fanno parte anche Lazzoni e Rocco Russo. A metà gara Birtele s’inserisce nella lotta portandosi in terza posizione dietro a Lazzoni. Benini nel finale sorprende tutti andando a vincere davanti a Picciallo e al neo arrivato Birtele.

In Gara-2 è Tognarelli il più veloce e tenta subito di imporre il ritmo sotto la pioggia battente. Birtele s’installa in seconda posizione davanti a Luka Koren che però sbaglia e deve ripartire dalle retrovie. Nella mischia s’inserisce Lazzoni che insieme a Calce prova a emergere. L’arrivo vedrà svettare Tognarelli davanti a Birtele e Calce.

CLASSIFICHE

download