Polini Italian Cup 2020 CASTREZZATO

7 VOLTE CAMPIONE

Quello sul nuovo kartodromo di Castrezzato (BS) è stato un weekend di finale di stagione 2020 degno della tradizione della Polini Italian Cup: un campionato che alla sua 16° edizione ha nuovamente proposto spettacolo, duelli e confronti fino all’ultima curva. Ma in questa occasione si è andati oltre, con il titolo più prestigioso del tricolore della Scooter 100 Big Evolution Open vinto dal pilota ufficiale dello Scooter Team Polini Matteo Tiraferri. #45 (il numero di gara con cui da sempre gareggia Tiraferri) ha così centrato il suo 7° tricolore in carriera, il primo nella Scooter 100 Big Evolution Open, dove nel 2019 aveva invece dominato il compagno di squadra Filippo Corsi.

POLINI ITALIAN CUP 2020
SCOOTER 100 BIG EVOLUTION OPEN:
7 VOLTE TIRAFERRI


In Gara-1 Starnone sorprende tutti, inseguito dallo spagnolo Juan Francisco Oliva, Tiraferri e Blando. Dopo poche curve Starnone sbaglia con Tiraferri che cerca di fuggire, ma Oliva da battaglia.
Al terzo giro Blando sferra l’attacco, supera Oliva insidia Tiraferri. In poche tornate Vignone si unisce al gruppo e la gara prende ancora più vita con quattro piloti che puntano alla vittoria.
A due giri dalle fine Blando è terzo: la lotta con Tiraferri si accende e dopo un contatto il pilota Polini finisce a terra. Si rialza ma è troppo tardi: Oliva vince davanti a Blando e Vignone.

In Gara-2 è Oliva il più rapido con Blando e Tiraferri in scia. Arriva anche Starnone, che si inserisce nel gruppo di testa, mentre Tiraferri si porta al comando davanti a Blando e Oliva. I due rispondono e al sesto giro è Blando a guidare inseguito dallo spagnolo. Colpo di scena al settimo giro: Oliva è primo davanti a Blando che sbaglia aprendo il gas e scivola davanti a Tiraferri e Starnone che non riescono a evitarlo. Gara sospesa che riprenderà per completare i 5 giri rimasti. Secondo start e guida Tiraferri inseguito da Starnone e Oliva. Nella lotta per la top three si aggiunge anche Morelli, ma nel finale è il pilota del Team Polini a vincere in volata portando anche a casa il suo primo titolo tricolore nella classe 100 BIG EVO.
Podio di giornata: Tiraferri, Starnone, Morelli.

POLINI ITALIAN CUP 2020
SCOOTER 70 EVO AMATORI:
DAVIDE CONTRO GOLIA


Gara-1 vede prendere il comando Fabio Testa su Dario Di Fiore. I due provano a fuggire, ma Davide Manzo li raggiunge portandosi dietro un bel trenino di piloti. il gruppetto in testa è ben compatto: Di Fiore va primo superando Testa, ma i due vengono penalizzati di 20”. Strada spianata per Belardinelli e Manzo, che non si risparmiano con Caminati, che però scivola aprendo la porta a Sfiller e Casagrande. Belardinelli va a vincere precedendo Manzo e Sfiller.

In Gara-2 Di Fiore comanda inseguito da Testa e Manzo. Poche tornate e i tre sembrano fare il vuoto, ma Belardinelli si porta a ruota. Al quinto giro Testa perde il posteriore, aprendo la strada a Manzo e Belardinelli con in due che fanno il vuoto. A due giri dal termine Belardinelli passa Manzo: tra i due sono scintelle ma è Manzo ad avere la meglio non solo in gara, ma anche in campionato.
Podio di giornata. Manzo, Belardinelli, Sfiller.

POLINI ITALIAN CUP 2020
SCOOTER 70 AMA SUPERSPORT:
FLASH GORDON, COME AL CINEMA!


In Gara-1 è lo sloveno “Gordon” Luka Koren a sorprende tutti inseguito dal compagno di squadra Martin Mihael e Luca Zani. Koren non ha vita facile, tallonato da Mihael, ma è il gruppo all’inseguimento a incutere paura: Zani, Sauro, Marola sono a ridosso del duo sloveno. Al quinto giro Koren allunga e Mihael è attaccatto da Zani e Sauro. Finale con Iannini che rinviene dal gruppo e si porta davanti a Mihael e Zani. Vittoria di Koren e grande seconda posizione di Iannini davanti a Zani e Mihael.

In Gara-2 “Gordon” Luka Koren è un fulmine con Mihael e Marola poco dietro. I due entrano in contatto e devono ripartire dalle retrovie. Koren comanda, ma Iannini lo raggiunge e i due iniziano un duellare. All’ultimo giro Iannini tenta l’attacco su Koren: l’entrata è al limite e Iannini chiede scusa alzando la mano. Destino beffardo perché Iannini scivola poco dopo, regalando gara e campionato a Mr “Flash Gordon” Luka Koren, con Sauro secondo e Iannini terzo.
Podio di giornata: Koren, Iannini, Sauro.